Dal 1 ottobre 2020 società, ditte individuali e professionisti , dovranno comunicare il proprio domicilio digitale all’Amministrazione Finanziaria. Attualmente, l’unico strumento idoneo, è la PEC.
A differenza di quanto accaduto fino ad ora, è stato previsto un impianto sanzionatorio.
Le sanzioni cambiano a seconda del soggetto interessato.
E’ giusto il caso di ricordare che, una PEC è una casella email CERTIFICATA, ovvero qualsiasi email spedita o ricevuta ha il valore di una raccomandata, ha valore legale.
Società accreditate a rilasciare PEC sono, fra le altre Aruba, Legalmail, Register.

Normalmente il servizio è a pagamento e ha durata annuale. Al termine dell’anno, se non viene rinnovato, il servizio e la PEC cessano di funzionare.
Quindi, se non avete una PEC o risulta scaduta oppure non l’avete mai comunicata alla camera di commercio o all’ordine professionale di appartenenza, occorre correre ai ripari.